Il mio carrello

Carrello € 0,00

Non hai articoli nel carrello.

Body per ciclismo

4 oggetto(i)

Imposta ordine ascendente
per pagina

Griglia  Lista 

Filtra prodotti

4 oggetto(i)

Imposta ordine ascendente
per pagina

Griglia  Lista 

Filtra prodotti

Body ciclismo

Il body ciclismo è un indumento molto apprezzato dai ciclisti che copre il busto, il bacino e una parte delle cosce: praticamente è un capo sostitutivo per chi non volesse dei pantaloni e della maglia da ciclismo. Molto usato da chi praticha triathlon.

Se inizialmente il body ciclismo era utilizzato principalmente nelle gare a tempo su strada (conosciute come cronometro), adesso il body grazie alle sue caratteristiche tecniche e ai prezzi contenuti inizia a essere utilizzato non solo dai professionisti ma anche dagli appassionati di ciclismo e dagli amatori.
Come tutti gli altri indumenti a contatto con la pelle, anche il body deve essere traspirante, aerodinamico e aderente senza però impacciare i movimenti. È un capo molto leggero e confortevole dal momento che elimina la necessità delle salopette e si adatta perfettamente alle forme corporee, evitando gli attriti e gli spostamenti dell’indumento. L’unica attenzione che bisogna riporre è che il body ciclismo non sia troppo aderente, in tal caso comprimerebbe troppo i muscoli riducendone il flusso sanguigno.

I tessuti più utilizzati sono di tipo poliuretanico come l’elastane (meglio conosciuto con il marchio commerciale Lycra) anche se non mancano modelli in nylon, poliestere o polipropilene o combinazioni di questi. Questi materiali sono molto elastici e non causano irritazioni da sfregamento continuo con la pelle, perciò sono preferiti al cotone o alla lana.
Se si vuole acquistare un body ciclismo, bisogna controllare le seguenti caratteristiche:

Tessuti. Devono essere elasticizzati e aderenti ma non stretti, traspiranti e possibilmente antivento.

Cerniera. Deve essere resistente all’usura e presentare una guarnizione in silicone per limitare il più possibile gli spifferi.

Trattamenti igienci. Restando a contatto diretto con la pelle il tessuto del body ciclismo deve avere subito trattamenti antibatterici e antiodore.

Fondello. Deve essere ergonomico e morbido così da ridurre la pressione sulla zona perineale e ischiatica e da assicurare un adeguato assorbimento degli urti e delle vibrazioni dovute alla pedalata.

Cuciture. Il body non deve presentare cuciture esposte dal momento che un suo uso intensivo potrebbe causare irritazioni o abrasioni alla pelle; è preferibile quindi che le varie parti del body siano termosaldate.

Tasche. Le tasche posteriori devono essere resistenti e, possibilmente, elasticizzate così da tenere fermi gli oggetti ivi contenuti.

Finiture. Sono di fondamentale importanza le finiture di fondo gamba e di fondo manica, dal momento che la presenza di cuciture o di tessuti inadatti potrebbe provocare a seguito di continui sfregamenti con la pelle delle spiacevoli scorticature.

Visibilità. La presenza di inserti catarifrangenti è senza dubbio un valore aggiunto, dal momento che ci assicurano di essere maggiormente visibili agli automobilisti in lontananza.

Date le loro caratteristiche, i body possono essere utilizzati sia in inverno che in estate. Per le stagioni più fredde occorrerà scegliere però i modelli lunghi e dotarsi di tutto l’abbigliamento invernale necessario per essere protetti dal freddo. Ad esempio il body ciclismo Castelli Sanremo 2 Thermosuit è perfetto per garantire quel primo strato di protezione del corpo dal clima freddo invernale, grazie alla combinazione di una calzamaglia e di una maglia termiche traspiranti a cui si aggiunge una giacca antivento e impermeabile.

Se cercate dei body molto comodi e con le ultime tecnologie scegliete i body ciclismo Castelli, che sono i migliori sul mercato. Per chi vuole invece un modello più economico ma che comunque svolga il suo lavoro, ci sono quelli Pissei.

Vendita online di prodotti ciclismo: categoria Body in Abbigliamento.