Il mio carrello

Carrello € 0,00

Non hai articoli nel carrello.

Conosciamo meglio i copertoni bici

30/03/19

COSA BISOGNA SAPERE SUI COPERTONI MTB E COPERTONI BICI DA CORSA

Qunado si parla di copertoni bici da corsa e copertoni bici mtb la prima cosa che salta all'occhio e che magari non tutti conoscono è la misura ETRTO. 

 

Le norme ETRTO (European Tire and Rim Technical Organization) indicano la larghezza ed il diametro interno del pneumatico, per esempio con un ETRTO 37-622 37 sta per i mm della larghezza e 622 i mm del diametro interno.

 

Il copertone bici viene misurato anche in pollici, infatti spesso troviamo le misure 29x2.10. In questi casi 29 sta ad indicare in pollici il diametro esterno mentre 2.10 sono i pollici della larghezza dello pneumatico. La misurazione in pollici è utilizzata principalmente nel mondo della mtb dove troviamo copertoni da 29", 27,5", 27,5" plus e 26".

 

L'ultima misurazione utilizzata nel mondo delle due ruote è la marcatura francese, dove troviamo per esempio 700x25c dove 700 sta ad indicare il diametro esterno del pneumatico in mm e 25 è la larghezza in mm e la lettera C indica il diametro interno del pneumatico ovvero 622mm

 

 

Che differenza c'è tra un pneumtico 28" con un pneumatico 29"?

Un copertone da 28" è quello che si utilizza solitamente nel mondo del cicloturismo e principalmente in Europa, mentre il copertone da 29" è quello che è stato introdotto in America per identificare un pneumatico da mtb visto che risultano più voluminosi fino a raggiungere quasi la misura di 29 pollici.

Comunque sia difficilmente un pneumatico 28" raggiunge la misura precisa di 28 come un pneumatico da mtb non sempre raggiunge la misura precisa da 29".

 

 

E' un vantaggio passare dalla 27,5" alla 29"?

Il mercato dei copertoni mtb si è sviluppato ad un ritmo sempre più elevato, ora siamo arrivato in una situazione dove troviamo biciclette mtb 27,5" e biciclette mtb 29", ma effettivamente quali sono i vantaggi a passare ad una bici 29"?

 

Il primo vantaggio sta nel fatto che le ruote da 29" risultano più scorrevoli su sentieri accidentati e la superficie di appoggio è maggiore e quindi ti permette di avere un migliore grip con il terreno.

 

 

Le 4 parti essenziali di un copertone

Un copertone bici è composto da 4 parti che sono:

  • Il cerchietto, grazie al cerchietto si può determinare il diametro della ruota ed è un fascio di fili per i copertoni rigidi, mentre per quelli pieghevoli è un anello in fibra di aramide;
  • La carcassa, ovvero il telaio del copertone;
  • La mescola della gomma, che a sua volta è composto dal caucciù, silicio, pigmenti, coloranti alcuni marchi anche graphene;
  • Protezione antiforatura, è una cintura che aiuta a prevenire e protegge il copertone dalle forature.

 

 

La mescola con cui è stata realizzata una gomma determina l'utilizzo, infatti utilizzando alcuni tipi di mescola ti posso garantire una bassa resistenza al rotolamento oppure un'ottima aderenza in terreni sconnessi oppure un lunga durata.

 

Cosa identificano gli Epi o Tpi di un copertone mtb o strada?

Gli Epi o Tpi sono quantificati in numeri ed identificano la densità del tessuto della carcassa di un copertone, più le maglie sono strette maggiore sarà la qualità del copertone.

 

Il fatto che un copertone è realizzato con maglie di tessuto strette garantisce una bassa resistenza al rotolamento ed una buona guidabilità.

 

Spesso può capitare di trovare pneumatici con 200Tpi o più e questo sta ad indicare che sono riportate le somme dei vari strati ovvero 3 strati da 67Tpi.

 

Copertone pieghevole, copertone rigido e tubolare

Il copertone rigido ha l'anello rigido del tallone che impedisce a quest'ultimo di uscire dal cerchio in caso di pressioni alte.

 

Mentre un copertone pieghevole ha il cerchietto composto da un fascio di fibre in kevlar e per questo si riesce a venderlo piegato, meno ingombrante e più leggero.

 

I tubolari hanno la camera d'aria cucita direttamente nel copertone e per il montaggio è necessario l'utilizzo di appositi cerchi con una colla specifica per tubolari.

 

Pneumatici tubeless

Se un pneumatico tubolare ha la camera d'aria cucita nel copertone ed i pneumatici tradizionali hanno la camera d'aria, i copertoni tubeless non prevedono l'utilizzo di una camera d'aria.

I pneumatici tubeless possono essere installati solamente nei cerchi tubeless in modo tale che i due vanno ad aderire ermeticamente tra loro.

 

L'utilizzo di questi pneumatici comporta che si riduce la resistenza al rotolamento, si ha la possibilità di utilizzare i pneumatici anche con pressioni più basse (questo fattore è molto importante nel mondo della mtb).

Per l'installazione dei pneumatici tubeless vengono utilizzate delle apposite valvole con un particolare liquido sigillante che aiuta ad evitare le perdite di aria e soprattutto in caso di foratura interviene immediatamente a tappare ogni foro.

All'interno del nostro sito troverete tutto il necessario per poter montare correttamente un copertone tubeless.

 

Quali sono le varie tipologie delle valvole?

Attualmente le valvole disponibili sul mercato sono tre ed ognuna richiede la relativa pompa. Le valvole disponibili sono:

  • Valvola Dunlop o classica, questa valvola è la più diffusa ma richiede un pò più di tempo per la sostituzione della camera d'aria;
  • Valvola Presta o Sclaverand, questa valvola rimane più stretta e quindi utilizzati nei cerchi da gara;
  • Valvola Schrader o Auto, per il gonfiaggio delle camere d'aria con queste valvole non si possono utilizzare le tradizionali pompe per bici;
  • Valvola Regina, simile alla Presta ma diffusa principalmente solo in Italia.

 

 

 

Dove acquistare i copertoni mtb, strada, camere d'aria ed i kit tubeless

Copertoni strada di tutte le marche Fai click qui  
Copertoni mtb di tutte le marche Fai click qui
Tubolari Fai click qui
Copertoni gravel e ciclocross di tutte le marche    Fai click qui
Copertoni per bici città e bambino Fai click qui
Camere d'aria di tutte le misure Fai click qui
Kit per tubeless Fai click qui

« Indietro